Categorized as: Trofeo di Somma

Sul tatami del PalaSomma 580 piccoli atleti per il Trofeo del Ken Kyu Kai

SOMMA LOMBARDO – Con il patrocinio della Regione Lombardia, ASC regionale, il Comune di Somma Lombardo e alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è svolto con il consueto grande successo il “XXXVI° trofeo città di Somma Lombardo” e V° Memorial Di Paola Antonio manifestazione nazionale di judo organizzata dall’Asd Ken Kyu Kai. Il programma è iniziato il sabato con dimostrazioni di karate, paourkur e judo, seguite dallo stage tenuto dal’olimpionico allenatore della nazionale Paolo Bianchessi e dal maestro Antonio Pitrelli.

580 atleti sul tatami

Domenica mattina si è svolta la gara a squadre con 16 club partecipanti, il pomeriggio, invece la gara individuale di lotta a terra con un totale di 27 club con 580 atleti. Lunedì 26 seminario “Judo e Karate: non solo sport” per una inclusione reale con il contributo e patrocinio della Fondazione Cariplo e la Regione Lombardia che ha visto la partecipazione di 450 alunni.

XXXV° TROFEO CITTA’ DI SOMMA LOMBARDO

La città dei Tre Leoni invasa da 490 piccoli judoka

 

Grazie al Patrocinio della Regione Lombardia, ASC Regionale, al comune di Somma Lombardo ed alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è potuto svolgere il “XXXV° trofeo città di Somma Lombardo” e IV° Memorial Di Paola Antonio, importante ed attesa gara Nazionale a Squadre di judo e ne waza (lotta a terra) preceduta il sabato dal consueto stage tenuto dai M° Pitrelli Antonio, Marco Ghiringhelli e Alessio Kretsu.

Purtroppo il vice-campione del Mondo Matteo Marconcini non è potuto intervenire per un incidente che gli ha provocato la frattura del malleolo.

L’evento è stato pianificato, come per gli anni precedenti, dall’A.S.D.  Ken Kyu Kai, nella persona del presidente Giulio Tomasini coadiuvato da tutto il direttivo, lo staff tecnico e  il M° Antonio Pitrelli, che hanno saputo organizzare le gare con competenza e professionalità consolidate da anni di esperienza. Permettendo a tutti i piccoli atleti di completare la propria gara in tempi ristrettissimi infatti ogni categoria ha terminato la competizione in due ore. Lo stress è stato contenuto e facilitato dal regolamento che non prevede interventi dei maestri durante i combattimenti. La fatica dell’organizzazione è stata premiata  dall’approvazione dei tecnici, e dalla soddisfazione di genitori e spettatori accorsi a centinaia nel corso del weekend di gare e stage ma soprattutto dai bambini sorridenti a dimostrazione che un  arbitraggio attento alle regole e un’atmosfera tranquilla con tempi di attesa vicino allo zero aiutano a vivere positivamente e correttamente lo spirito delle competizioni giovanili che devono essere educative e di propaganda per il nostro sport.

 

Alle gare hanno partecipato ben  27  società provenienti da tutto il nord e dalla Svizzera per un totale complessivo di  490 piccoli atleti, suddivisi tra stage, gara a squadre e ne waza, che hanno con orgoglio e soddisfazione mostrato le tecniche  apprese e sviluppate durante gli impegnativi allenamenti annuali.

 

La manifestazione è stata inaugurata sabato 18 novembre con lo stage dei maestri M° Pitrelli Antonio, Marco Ghiringhelli e Alessio Kretsu rivolto a tutte le categorie agonistiche e pre-agonistiche.

 

Domenica 19 novembre è iniziato il vero momento clou della manifestazione. Alla mattina si è svolta la competizione a Squadre di Judo per ragazzi/e fino ai 11 anni, con 17 squadre partecipanti e nel pomeriggio sono saliti sul “tatami” per la competizione di lotta a terra 250 atleti.

 

Alle premiazioni erano presenti: l’assessore Piantanida Edoardo e il responsabile regionale ASC Manzella Pinuccio.


CLASSIFICA GENERALE:

1) Akiyama – Torino

2) Semmon Gakko – Genova

3) Le Sorgive – Mantova

4) Ken Kyu Kai – Somma L.

5) DYK – Chiasso

 

CLASSIFICA Ragazzi:

1) Akiyama – Torino

2) Le Sorgive – Mantova

3) Semmon Gakko – Genova

3) DYK – Chiasso

 

CLASSIFICA Fanciulli:

1) Akiyama A – Torino

2) Akiyama  B– Torino

3) Ken Kyu Kai – Somma L.

3) Semmon Gakko – Genova

 

La città dei Tre Leoni invasa da 550 piccoli judoka

Grazie al Patrocinio della Regione Lombardia, ASC Nazionale, al comune di Somma Lombardo ed alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è potuto svolgere il “XXXIV° trofeo città di Somma Lombardo” e III° Memorial Di Paola Antonio, importante ed attesa gara Nazionale a Squadre di judo e ne waza (lotta a terra) preceduta il sabato dal consueto stage tenuto dai M° Lanzi Massimo, Pitrelli Antonio e con la partecipazione straordinaria di Matteo Marconcini V° Class. alle Olimpiadi di Rio. L’evento è stato pianificato, come per gli anni precedenti, dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Ken Kyu Kai, nella persona del presidente Giulio Tomasini coadiuvato da tutto il direttivo, lo staff tecnico e  il M.° Antonio Pitrelli, che hanno saputo organizzare le gare con competenza e professionalità consolidate da anni di esperienza. Permettendo a tutti i piccoli atleti di completare la propria gara in tempi ristrettissimi infatti ogni categoria ha terminato la competizione in due ore. Lo stress è stato contenuto e facilitato dal regolamento che non prevede interventi dei maestri durante i combattimenti. La fatica dell’organizzazione è stata premiata dall’approvazione dei tecnici,  dalla soddisfazione di genitori e spettatori accorsi a centinaia nel corso del weekend di gare e stage ma soprattutto dai bambini sorridenti a dimostrazione che un  arbitraggio attento alle regole e un’atmosfera tranquilla, con tempi di attesa vicino allo zero, aiutano a vivere positivamente e correttamente lo spirito delle competizioni giovanili che devono essere educative e di propaganda per il nostro sport.

Alle gare hanno partecipato ben  30  società provenienti da tutto il nord e dalla Svizzera per un totale complessivo di  550 piccoli atleti, suddivisi tra stage, gara a squadre e ne waza, che hanno con orgoglio e soddisfazione mostrato le tecniche  apprese e sviluppate durante gli impegnativi allenamenti annuali.

La manifestazione è stata inaugurata sabato 19 novembre con lo stage dei maestri: Lanzi Massimo da Roma, Pitrelli Antonio e l’Olimpionico Marconcini Matteo rivolto a tutte le categorie agonistiche e pre-agonistiche.

Domenica 20 novembre è iniziato il vero momento clou della manifestazione.

Alla mattina si è svolta la competizione a Squadre di Judo per ragazzi/e fino ai 11 anni, con 26 squadre partecipanti e nel pomeriggio sono saliti sul “tatami” per la competizione di lotta a terra.

Alle premiazioni erano presenti: il sindaco Bellaria Stefano e l’assessore Piantanida Edoardo, la Dottoressa Affedi Irene, l’avvocato Di Paola Paolo e l’instancabile campione Olimpionico Matteo Marconcini che con la sua simpatia e carisma non ha mai smesso di firmare autografi e regalare sorrisi ai futuri campioni.

Alla manifestazione di Somma erano presenti Toniolo Pierangelo e Massimo che ormai da diversi lustri partecipano al torneo di Somma Lombardo con la loro società. I fratelli Toniolo sono gli  allenatori di Basile Fabio il vincitore delle Olimpiadi di Rio nella cat. dei 66 kg; anche il campione da ragazzo ha partecipato più volte al nostro torneo.

Premiazione categoria ragazzi con Matteo Marconcini

Premiazione categoria ragazzi con Matteo Marconcini

CLASSIFICA GENERALE:

1) Akiyama – Torino

2) Ken Kyu Kai Somma L.

3)Le sorgive Mantova

 

CLASSIFICA Ragazzi:

1) Akiyama – Torino

2) Centro judo Como

3) Akiyama B – Torino

3) Ken Kyu Kai Somma L.

 

CLASSIFICA Fanciulli:

1) Le Sorgive Mantova

2) Ken Kyu Kai A – Somma L.

3) Akiyama  – Torino

 

Clicca qui per vedere tutte le foto

Trofeo Di Somma Lombardo

Caro Lettore,

Il III° Memorial Dott. Antonio Di Paola è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

La Lezione Lanzi Massimo-Pitrelli Antonio è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il XXXIV Trofeo RAGAZZI e FANCIULLI 2016 è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il II° Memorial Dott. Antonio Di Paola è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

La Lezione Lanzi Massimo, Pitrelli Antonio è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il XXXIII Trofeo RAGAZZI e FANCIULLI 2015 è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il XXXII Trofeo RAGAZZI e FANCIULLI 2014 è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il I° Memorial Dott. Antonio Di Paola è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

La Lezione Lanzi Massimo, Pitrelli Antonio è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

La Lezione: Ghiringhelli, De Luca, Pitrelli è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il XXXI TROFEO 2013 NE WAZA è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

 

Il XXXI Trofeo RAGAZZI e FANCIULLI 2013 è disponibile:

Clicca di seguito per scaricarne una copia → download

 

Il Direttivo Ken Kyu Kai a.s.d.

XXVIII Trofeo Città di Somma Lombardo 2010 – Risultati

Grazie al Patrocinio della Regione Lombardia, al CSNL Nazionale, al comune di Somma Lombardo, della F.I.J.L.K.A.M. Lombardia e alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è svolto il “XXVIII° trofeo città di Somma Lombardo”, importante e attesa gara nazionale a squadre di judo. L’evento è stato pianificato, come per gli anni precedenti, dall’Associazione Sportiva Dilettantistica del Ken Kyu Kai Sporting Libertas, nella persona del M. Antonio Pitrelli, affiancato dai suoi collaboratori, che hanno saputo organizzare le gare con la competenza e la professionalità consolidate da anni di esperienza.

 

La loro fatica è stata però premiata dalla massiccia affluenza di pubblico, dall’approvazione dei tecnici, dai complimenti dei genitori soddisfatti e dagli applausi degli spettatori accorsi nel weekend di manifestazioni. In questa edizione le società partecipanti erano ben 14 società, per un totale di 150 piccoli atleti, orgogliosi e soddisfatti di mostrare a genitori, parenti e amici le tecniche apprese e consolidate durante gli allenamenti annuali.

 

La manifestazione è stata inaugurata sabato 20 novembre con le coreografie interpretate dalle piccole allieve di baby dance e danza moderna, spettacolari dimostrazioni di Break Dance e Capoeira, Tai Chi Shaolin.

 

Come ciliegina sulla torta di questa prima giornata, si è svolto lo stage di Judo tenuto da Jenny Gal e Pietro De Luca, grandi campioni internazionali e olimpici, i quali, nei tre turni di lezione, hanno coinvolto ben 190 atleti dai 5 ai 40 anni!

 

Domenica 22 Novembre è iniziato il momento più atteso: la gara.

 

Alla mattina si è svolta la competizione a squadre per ragazzi/e fino a 11 anni, mentre nel pomeriggio sono saliti sul “tatami” i bambini/e fino ai 9 anni.

 

Come nell’edizione del 2009, la classifica finale ha registrato il successo della società più forte d’Italia: l’Akiyama Settimo di Torino. Al secondo posto si è classificato il Ken Kyu Kai Sporting Libertas, che ha così raggiunto un prestigioso piazzamento. Sul gradino più basso del podio è salita la società del Bu Sen Luino.

 

CLASSIFICA GENERALE:

1) Akyama

2) Ken Kyu Kai

3) Bu Sen Luino

4) Robur et Fides

5) Ko Dojo Rozzano

 

Nello specifico, le diverse categorie si sono così composte:

– 5/6/7 anni: 1) Akiyama ‘‘A’’, 2) Bu Sen Luino, 3) Akiyama ‘‘B’’

– 8/9 anni Ne Waza cinture B/G/A: 1) Ko Dojo Rozzano, 2)Sankaku Como , 3) Team Fighting Azzate

– 8/9 anni Tachi Waza cinture V/B/M: 1) Akiyama, 2) Bu Sen Luino , 3) Ken Kyu Kai

– 10/11 anni Ne Waza cinture B/G/A: 1) Robur et Fides, 2) Jigoro Kano Como , 3) Ken Kyu Kai

– 10/11 anni Tachi Waza cinture V/B/M: 1) Akiyama ‘‘A’’, 2) Akiyama ‘‘B’’, 3) Robur et Fides

 

Da sottolineare l’atmosfera positiva respirata sugli spalti, grazie alla numerosa affluenza di parenti e appassionati, pronti a incoraggiare i propri “campioncini” e assistere a un vero momento di “alto judo”, dove promettenti judoka si affrontano nelle gare con sano spirito di agonismo, sempre nel rispetto dell’avversario.

XXVII Trofeo Città di Somma Lombardo 2009 – Risultati

Grazie al Patrocinio della Regione Lombardia, al CSNL Nazionale, al comune di Somma Lombardo e alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è potuto svolgere il “XXVII° trofeo città di Somma Lombardo”, importante e attesa gara Nazionale a Squadre di judo.

Alle gare hanno partecipato ben 15 società suddivise in 41 squadre e 26 mini-open che hanno gareggiato individualmente. Il sabato, sommando i 270 partecipanti allo stage di judo e degli atleti che hanno partecipato alla dimostrazione, si è raggiunto un totale di ben 506 atleti.

La manifestazione è stata inaugurata sabato 28 novembre dalle stupende coreografie delle piccole e applauditissime allieve di danza classica e tip tap, baby dance, danza moderna, ginnastica artistica e spettacolari dimostrazioni di break dance e capoeira. A seguire il M Franco di Thai Chi Shaolin, istruttore del Ken Kyu Kai, ha mostrato a una platea entusiasta le tecniche dell’antica arte cinese. La giornata è poi culminata con la dimostrazione di Judo dei bambini.

Domenica 29 novembre è iniziato il vero momento clou della manifestazione. Alla mattina si è svolta la competizione a Squadre di Judo per ragazzi/e fino ai 11 anni mentre nel pomeriggio sono saliti sul “tatami” i bambini/e fino ai 9 anni per un’altra entusiasmante competizione.

La classifica finale ha registrato il successo della società San Carlo di Milano, al secondo posto si è classificato la Akiyama di Torino, sul gradino più basso del podio è salita, la società Busen Luino.

Classifica generale: 1) San Carlo 2) Akyama 3) Busen Luino

 

Da evidenziare anche l’atmosfera di coinvolgente festa sugli spalti, grazie alla sempre numerosa affluenza di parenti e appassionati, che si recano alla manifestazione sia per incoraggiare i propri “campioncini” che per assistere a un vero momento di “alto judo”, dove promettenti judoka si affrontano nelle gare con un sano spirito di agonismo ma sempre nel rispetto degli avversari.

A tale proposito, è stata sperimentata la formula no-maestro: per regolamento è stato vietato ai maestri di poter dare suggerimenti o incitamenti agli atleti in gara, lasciando all’arbitro il compito di gestire gli incontri.

Il risultato è stato sorprendente, molta tranquillità nei ragazzi, mentre gli arbitri, più disponibili verso tutti e più attenti verso i ragazzi, hanno commesso pochissimi errori.

Il pubblico, all’inizio silenzioso e un po’ perplesso, ha poi apprezzato e seguito con un tifo ancor più caldo i propri atleti, dando così riscontro alla mia intuizione: dobbiamo essere noi maestri a dare l’esempio, anche se ma non sempre siamo all’altezza. Io compreso.

Concludendo, possiamo dire che, una volta tanto, sono stati i bambini a darci una lezione, dimostrando con la loro semplicità e lo spirito d’amicizia (che si possono manifestare anche attraverso l’agonismo, passando dal migliore impiego dell’energia, nel rispetto dell’avversario) debbano superare le aspettative di noi adulti, rivolte principalmente al risultato. Tutte doti che il judo dovrebbe insegnare e incoraggiare, insegnando il rispetto per gli altri e l’autodisciplina per creare una società migliore.

FOTO XXVII TROFEO DI SOMMA

Gentile visitatore,

Sotto la sezione Foto ( oppure cliccando qui)  potrai trovare gli scatti più belli del XXVII° Trofeo di Somma Lombardo!

Buona Visione!

12
Menu