Categorized as: Comunicazioni

Judo e disturbi specifici dell’apprendimento

Rieducazione della dislessia, disgrafia, discalculia

Nella mia esperienza di insegnante di scienze motorie e di Judo ho constatato che spesso chi presenta problemi di apprendimento e attenzione ha una cattiva coordinazione, soprattutto tra arti inferiori e superiori.
Già alla prima lezione in palestra, attraverso la somministrazione di semplici test, è possibile individuare i bambini che, pur avendo un livello di Q.I. alto o nella media, presentano difficoltà di apprendimento legati alla disgrafia, alla dislessia, alla discalculia.
Non di rado, genitori e insegnanti obbligano i bambini a ore di studio a casa per tentare di appianare le loro difficoltà, costringendoli a stare ancora seduti oltre le sei ore di scuola. In questo modo, tuttavia, si corre il rischio di renderli insicuri, infelici ed impossibilitati a migliorarsi, togliendo loro spazio per i propri interessi sportivi, scientifici, ludici o artistici, che sono fondamentali per la loro crescita e per scelte dalle quali dipenderà il loro futuro.
Nella scuola il rischio maggiore è che si punti troppo sul nozionismo, in alcuni casi poco legato alla realtà concreta della vita dei bambini. Le attività proposte non sono sempre in linea con l’evoluzione della vita moderna ed appaiono distaccate dalla concretezza e dalla manualità.
Sovente poi, presi dalla foga dell’ultimazione dei programmi scolastici, si trascura di insegnare agli alunni un metodo di studio che porga loro i mezzi necessari per un ottimale apprendimento delle conoscenze, per sviluppare apertura mentale e soprattutto per mettere in luce i loro talenti e le loro potenzialità ed ‘’intelligenze’’.
Per contro, un metodo che tenga conto di tutti questi aspetti, permetterebbe ai bambini con difficoltà di apprendimento di appassionarsi alle discipline di studio, di assaporarne il piacere, di comprenderle con meno sforzo, con sensibili riflessi sul piano dell’autostima.
Ebbene, considerata la correlazione tra difficoltà di apprendimento e difficoltà coordinative, laddove si intervenga a potenziare e a migliorare gli schemi motori di base (camminare, correre, saltare, rotolare, strisciare, etc.) unitamente alle capacità di apprendimento, controllo ed adattamento motorio, direttamente incidenti sulle funzioni del sistema nervoso centrale, si giungerà a riscontrare grandi benefici nel rendimento scolastico.
È opportuno dunque che tutti genitori incenitivino nei figli la pratica dello sport e si convincano che l’attività motoria è utile per gli stessi per ottenere grandi risultati a scuola e nella vita.
Il Judo è una disciplina sportiva particolarmente indicata per le finalità innanzi descritte, perché sviluppa gli schemi motori atti a migliorare in modo evidente l’attenzione, la capacità fine a livello oculo-manuale, l’autostima, l’educazione e il rispetto; tutte qualità che permetteranno al bambino di raggiungere il successo scolastico con un apprendimento più veloce, di avere più spazi per realizzarsi e per coltivare i propri interessi, ponendo le basi per diventare campioni sportivi, artisti, artigiani, inventori o scienziati.

Antonio Pitrelli
Maestro di judo e docente di scienze motorie.

Assemblea dell’ASD Ken Kyu Kai – 2018

Con la presente si informano tutti gli associati della ASD che il giorno 8 del mese di Aprile dell’anno 2018 alle ore 15.30 in prima convocazione e, nello stesso luogo, mezz’ora più tardi, in seconda convocazione, si svolgerà l’assemblea dell’ASD Ken Kyu Kai, presso la sede associativa in via del Rile, 40 a Somma Lombardo, con il seguente ordine del giorno:
1. Approvazione del rendiconto consuntivo 2017 e della relativa relazione accompagnatoria predisposti dal Consiglio Direttivo.

Si ricorda che gli associati minorenni possono partecipare all’assemblea senza diritto di voto accompagnati da chi ne esercita la patria potestà.

Somma Lombardo 07/03/2018
Il Presidente
Giulio Tomasini

Lezione dimostrativa di Karate

Cara/o associata/o

sabato 14 Maggio  ci sarà una lezione dimostrativa di Karate con il maestro: Raffaele D’Antonio cintura nera 6° Dan allievo diretto del Maestro Beghetto.

Programma: ore 16,00-17,00 bambini- ragazzi 6 – 11 anni

ore 17,00-18,00  dai 12 anni (cat. ES-CA- JU -SENIOR E MASTER)

L’evento è aperto a tutti gli associati.
Si prega di prenotarsi attraverso mail o per telefono : 3202671289.

Vi aspettiamo numerosi lo staff ASD KEN KYU KAI

Assemblea ASD Ken Kyu Kai 19/02/2017

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA
KEN KYU KAI
Via Fuser n. 5, Somma Lombardo
cod. C.O.N.I. A.S.C. 26851 FIJLKAM 6078

Con la presente si informano tutti gli associati della ASD che il giorno 19 del mese di Febbraio dell’anno 2017 alle ore 15.00 in prima convocazione e, nello stesso luogo, mezz’ora più tardi, in seconda convocazione, si svolgerà l’assemblea dell’ASD Ken Kyu Kai, presso la sede associativa in via Fuser n° 5 a Somma Lombardo, con il seguente ordine del giorno:
1. approvazione del rendiconto consuntivo 2016 e della relativa relazione accompagnatoria predisposti dal Consiglio Direttivo;
2. rinnovo del Consiglio Direttivo per compiuto termine quadriennale;
3. varie ed eventuali.

 

Somma Lombardo 26/01/2017

Il Presidente
Giulio Tomasini

La città dei Tre Leoni invasa da 550 piccoli judoka

Grazie al Patrocinio della Regione Lombardia, ASC Nazionale, al comune di Somma Lombardo ed alla Polisportiva Sommese, anche quest’anno si è potuto svolgere il “XXXIV° trofeo città di Somma Lombardo” e III° Memorial Di Paola Antonio, importante ed attesa gara Nazionale a Squadre di judo e ne waza (lotta a terra) preceduta il sabato dal consueto stage tenuto dai M° Lanzi Massimo, Pitrelli Antonio e con la partecipazione straordinaria di Matteo Marconcini V° Class. alle Olimpiadi di Rio. L’evento è stato pianificato, come per gli anni precedenti, dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Ken Kyu Kai, nella persona del presidente Giulio Tomasini coadiuvato da tutto il direttivo, lo staff tecnico e  il M.° Antonio Pitrelli, che hanno saputo organizzare le gare con competenza e professionalità consolidate da anni di esperienza. Permettendo a tutti i piccoli atleti di completare la propria gara in tempi ristrettissimi infatti ogni categoria ha terminato la competizione in due ore. Lo stress è stato contenuto e facilitato dal regolamento che non prevede interventi dei maestri durante i combattimenti. La fatica dell’organizzazione è stata premiata dall’approvazione dei tecnici,  dalla soddisfazione di genitori e spettatori accorsi a centinaia nel corso del weekend di gare e stage ma soprattutto dai bambini sorridenti a dimostrazione che un  arbitraggio attento alle regole e un’atmosfera tranquilla, con tempi di attesa vicino allo zero, aiutano a vivere positivamente e correttamente lo spirito delle competizioni giovanili che devono essere educative e di propaganda per il nostro sport.

Alle gare hanno partecipato ben  30  società provenienti da tutto il nord e dalla Svizzera per un totale complessivo di  550 piccoli atleti, suddivisi tra stage, gara a squadre e ne waza, che hanno con orgoglio e soddisfazione mostrato le tecniche  apprese e sviluppate durante gli impegnativi allenamenti annuali.

La manifestazione è stata inaugurata sabato 19 novembre con lo stage dei maestri: Lanzi Massimo da Roma, Pitrelli Antonio e l’Olimpionico Marconcini Matteo rivolto a tutte le categorie agonistiche e pre-agonistiche.

Domenica 20 novembre è iniziato il vero momento clou della manifestazione.

Alla mattina si è svolta la competizione a Squadre di Judo per ragazzi/e fino ai 11 anni, con 26 squadre partecipanti e nel pomeriggio sono saliti sul “tatami” per la competizione di lotta a terra.

Alle premiazioni erano presenti: il sindaco Bellaria Stefano e l’assessore Piantanida Edoardo, la Dottoressa Affedi Irene, l’avvocato Di Paola Paolo e l’instancabile campione Olimpionico Matteo Marconcini che con la sua simpatia e carisma non ha mai smesso di firmare autografi e regalare sorrisi ai futuri campioni.

Alla manifestazione di Somma erano presenti Toniolo Pierangelo e Massimo che ormai da diversi lustri partecipano al torneo di Somma Lombardo con la loro società. I fratelli Toniolo sono gli  allenatori di Basile Fabio il vincitore delle Olimpiadi di Rio nella cat. dei 66 kg; anche il campione da ragazzo ha partecipato più volte al nostro torneo.

Premiazione categoria ragazzi con Matteo Marconcini

Premiazione categoria ragazzi con Matteo Marconcini

CLASSIFICA GENERALE:

1) Akiyama – Torino

2) Ken Kyu Kai Somma L.

3)Le sorgive Mantova

 

CLASSIFICA Ragazzi:

1) Akiyama – Torino

2) Centro judo Como

3) Akiyama B – Torino

3) Ken Kyu Kai Somma L.

 

CLASSIFICA Fanciulli:

1) Le Sorgive Mantova

2) Ken Kyu Kai A – Somma L.

3) Akiyama  – Torino

 

Clicca qui per vedere tutte le foto

Novità anno sportivo 2016-2017

Gentile Associato,

per il nuovo anno sportivo potrai rinnovare la quota associativa e quella di frequenza da Lunedì 29 a Mercoledì 31 Agosto.

I corsi riprenderanno regolarmente da Giovedì 1 Settembre 2016

Vi  aspettiamo numerosi.

 

Ecco le novità per l’anno sportivo 2016-2017.

 

CIRCUIT TRAINING – Mattina e Pausa Pranzo
L’obiettivo di questo corso è quello di dimagrire e tonificare tutto il corpo tramite l’alternanza di esercizi di tipo aerobico e anaerobico, eseguiti attraverso stazioni appositamente predisposte, senza pause intermedie.

 

YOGA TRADIZIONALE – HATHA YOGA
Lo Yoga è una disciplina antichissima, la cui pratica costante permette di acquisire uno stile di vita chearmonizza corpo e mente. Negli esercizi di yoga tradizionale, non vengono effettuati movimenti rapidi, ma lenti e consapevoli, senza spreco di energia nè desiderio di esibizione.

DSC_3443

TONIFICAZIONE – Pausa Pranzo

Esercizio dove si unisce il lavoro aerobico a quellodi tonificazione, con l’ausilio di vari attrezzi (pesetti,cavigliere, elastici , ecc).

AeroTotalBody

TAI CHI CHUAN – KUNG FU
Sistema di difesa molto raffinato,dove morbidezza ecedevolezza sono le caratteristiche principali. Il Tai Chi puo’ essere praticato anche come ginnastica per la salute e forma di meditazione dinamica per lo sviluppo ela conservazione dell’energia interna.

 

KUNG FU – Shaolin classico della Cina del Nord
Le caratteristiche principali di questo stile di kung fu sono velocita’e forza esplosiva, le tecniche sonosvariate, comprendono forme a mani nude, tecnichedi calci, forme di cadute, leve articolari, combattimenti prestabiliti e libero, non manca poi lo studio delle armi classiche.

 

GINNASTICA RITMICA COREOGRAFICA
In questa disciplina l’atleta esegue esercizi a corpo libero e con vari attrezzi in armonia sul ritmo di un brano musicale.

serena yoga

6° Judo Summer Camp di Cesenatico

Al 6°Judo Summer Camp di Cesenatico, organizzato da ASC Milano e dall’Accademia Acrobatica di Cesenatico in collaborazione con le società Ken Kyu Kai di Somma Lombardo, Judo Valpolicella di Verona e Robur et Fides di Varese, con l’autorizzazione della FIJLKAM, per tre settimane, divisi per fasce di età si sono alternati 245 tra insegnanti e atleti.

Nella prima settimana dedicata alle fasce non agonistiche fino agli undici anni c’è stata la presenza di 70 giovanissimi atleti insieme a insegnanti che hanno fatto un aggiornamento tecnico per le fasce giovanili tenuto dai maestri Antonio Pitrelli, Anna Fedrigo e Pinuccio Manzella. Il programma degli allenamenti è stato molto nutrito con due allenamenti sui fondamentali di judo e uno polisportivo, giochi sulla spiaggia, mare e pre-acrobatica.

DSC_9170 (1)

20160703_111125

Nella seconda settimane si sono aggiunti i maestri Marco Ghiringhelli e Pietro de Luca, per 105 fra atleti (ES A – ES B) e accompagnatori; gli allenamenti di judo, per gli agonisti sono passati a tre, per il gruppo polisportivo sono rimasti due con un programma identico alla prima settimana. Per i tecnici presenti è continuato il corso di aggiornamento attraverso le spiegazioni dei fondamentali, con dei lavori tecnici proposti e con lo studio della metodologia dell’insegnamento del judo direttamente sviluppata sul tatami, con le classi di atleti di judo presenti.

20160720_095054

La terza settimana ha visto novanta tra atleti e tecnici, con qualche società del territorio e alcuni esterni che hanno partecipato al duro programma di allenamento: mattina 7,00-8,00 ne waza tecnica e randori o kata, 9,30-11,00 tecnica e uchikomi, 11,00-12,00 kata (con i maestri Antonio Pelosi e Fabio Parnigoni), 16,00-17,30 randori e 17,30-18,45 con una lezione facoltativa a tema, equilibrio o rapidità o coordinazione. Complessivamente le giornate prevedevano attività specifica da 4 a 6 ore.

Ospiti importanti i tecnici: Cavazzuti Cinzia (Olimpionica a Sidney e Atene e campionessa Europea nel 2002, Lanzi Massimo (maestro molto noto e apprezzato, ex tecnico settore judo dell’arma dei Carabinieri, Campione mondiale militare, campione italiano e atleta azzurro) e Ripandelli Nicola (Grande specialista nei Kata, atleta Azzurro con numerose medaglie d’oro vinte a mondiali ed europei di Kata), questi grandi maestri hanno arricchito l’ultima settimana, dedicata a Cadetti, Junior, Senior e Master, portando ulteriore interesse ed entusiasmo.

IMG-20160728-WA0001

L’organizzazione e lo staff tecnico (Antonio, Marco, Pietro e Anna) ringraziamo tutti i partecipanti per l’apporto tecnico e umano che hanno portato al nostro 6° Summer Camp sicuri di riaverli sempre più numerosi anche l’anno prossimo !!!

La numerosa partecipazione ha coinvolto società provenienti dalla Svizzera, Lombardia, Veneto, Molise, Lazio, Emilia Romagna, Piemonte, Marche e Toscana.

Ancora grazie a tutti e arrivederci al prossimo anno.

20160707_162822